immagine

Yosemite National Park Map
Click on the map to open a .PDF from
the NPS website

Yosemite NP

pChi non ha mai visto Yosemite dal vero tende ad identificare il parco con la verde valle circondata da montagne di granito, enormi e lucenti al mattino, cupe e avvolgenti la sera e rigate da cascate che in foto non potranno mai dare un'idea della propria maestosità . Ma Yosemite è molto più di questo. Entri a Yosemite convinto che in tre giorni ti farai una buona idea di quel che il parco è. Esci, tre giorni dopo, avendo capito perchè John Muir spese anni interi della propria vita girando ed esplorando Yosemite. Il parco è letteralmente immenso ma la forza di Yosemite è proprio questa: hai l'impressione di poter godere del parco sia spendendo tre giorni nella Valley che tre settimane esplorandolo più a fondo. Oltre alla Yosemite Valley, la parte più famosa del parco, c'è un intero mondo da scoprire a Yosemite, come i Giant Sequoia Groves vicino Wawona, l'area di Glacier Point, la poco frequentata ma meravigliosa Hetch Hetchy ed i Tuolumne Meadows per cui passa la fantastica Tioga Road che vale da sola il prezzo del biglietto.

Alcune info sul parco

Yosemite ha diverse entrate. La CA-120, che prende il nome di Tioga Road all'interno del parco, attraversa Yosemite da ovest ad est passando un po' a nord della Yosemite Valley. Per chi raggiunge Yosemite da ovest ed è diretto verso la valle, l'entrata migliore dovrebbe essere quella subito dopo El Portal sulla CA-140. Per chi invece provenisse da sud potrebbe essere interessante cominciare la visita di Yosemite dall'area di Wawona, entrando dalla CA-41 proveniente da Fresno.
Yosemite è sicuramente il parco che in termini di infrastrutture è meglio attrezzato, tra tutti quelli che ho visto. Nella valle c'è abbondanza di alloggi, campeggi e negozi. Anche nei dintorni della valle non mancano le possibilità. Mariposa, a 30 miglia dall'entrata ovest del parco, e circa 50 minuti in macchina dalla valle, è un'ottima scelta considerando che i prezzi degli alloggi scendono un po' e la CA-140 è comunque una scenic byway molto piacevole da percorrere.
Sempre sulla CA-140 a El Portal, c'è a 5 minuti di macchina dall'entrata il Yosemite View Lodge che per prezzi più alti permette un accesso al parco quasi immediato.
Se volete esplorare le aree a sud e a nord della Valley potreste considerare rispettivamente Oakhurst (a 30 minuti dall'ingresso sud) e Groveland (40 minuti dall'ingresso nord-ovest e 30 minuti dalla deviazione per Hetch Hetchy).
Il fatto che, oltre a questi, c'è abbondanza di soluzioni intorno e dentro Yosemite, non significa necessariamente che trovar posto sia così facile. Per l'alta stagione è estremamente consigliabile prenotare con largo anticipo (mesi) e volendo un posto nel parco bisogna essere pronti a muoversi anche un anno prima. Questa capacità ricettiva e la bellezza del parco, rendono Yosemite uno dei parchi più affollati. La valle, d'estate, è piena di turisti e campeggiatori e questo è sinceramente l'unico aspetto del parco che non mi è piaciuto. In certi momenti ci si sente letteralmente avvolti da gente che è nel parco perchè il loro tour mordi-e-fuggi lo prevede più che per interesse. Ma questo non è un problema. Basta qualche miglia su un trail inerpicato e incontrerete solo gente rispettosa della natura, più interessata a spaziare con lo sguardo che a scattare foto a raffica.

immagine

Le Yosemite Falls

Le aree di Yosemite

Yosemite e' considerato al 94% wilderness e queste sono aree che in poche parole la stragrande maggioranza dei turisti non vedra' mai.
Per quanto riguarda la parte piu' facilmente accessibile al turista, Yosemite puo' essere suddiviso in 5 aree. La Yosemite Valley, Glacier Point, Hetch Hetchy, Wawona e la zona lungo la Tioga Road. Ognuna di queste zone regala un'esperienza unica nel suo genere, ed alle volte e' davvero difficile capacitarsi di come a poche miglia di distanza possano coesistere ambienti cosi' diversi.
La Yosemite Valley p e' per molti sinonimo di Yosemite. Qui si concentrano alcune delle attrazioni piu' famose del parco, come l'Half Dome e molte cascate. Questa e' pero' anche la zona piu' affollata. Se, come me, non amate il turismo di massa ci sono diversi modi per godersi la Valley senza dover scendere a compromessi con le vagonate di turisti che vengono riversati quasi in continuazione nei pressi delle attrazioni piu' famose. Primo di tutto visitate la Valley la mattina molto presto e nel secondo pomeriggio. Rimarrete sorpresi di come la stragrande maggioranza di turisti "evacua" il parco relativamente presto. Secondo, camminate. Non penso di sbagliarmi troppo affermando che piu' del 90% dei turisti visita Yosemite senza percorrere neanche uno dei suoi meravigliosi trail. Yosemite, invece, e' proprio questo: un paradiso per camminatori. Imboccate uno dei tantissimi trail e vedrete che vi lascerete alle spalle la confusione della Valley.
Un'altra zona abbastanza affolata e' quella di Glacier Point p. Ma, onestamente, non esiste un miglior viewpoint sulla Valley che quello che troverete a Glacier Point. Da qui riuscirete ad ammirare le Yosemite Falls, le Vernall Falls, le Nevada Falls, l'Half Dome, Cloud Rest e tutte le altre montagne del parco semplicemente girando la testa. Oltre a questo magnifico viewpoint, vi consiglio Glacier Point per un paio di hikes veramente facili e stupende. Le due hikes in questione sono quella per Taft Point p e le Fissures e quella per il Sentinel Dome p (di cui parlo piu' sotto nella sezione hikes).
La zona di Wawona p si trova nella parte sud del parco e l'attrazione principale e' il favolo bosco di sequoie giganti, il Mariposa Grove. Questo bosco non ha nulla da invidiare a cio' che potrete vedere al Sequoia NP.
Se non avete tempo per spingervi fino al Mariposa Grove potrete vedere delle sequoie gigani anche nei dintorni dell'entrata ovest lungo la CA-120. In quella zona ci sono due boschetti piu' piccoli, il Tuolumne Grove ed il Merced Grove, che contano circa 20 sequoie ciascuno e sono raggiungibili con trails da 1 miglio one-way.

immagine

Hetch Hetchy

Subito ad ovest della Big Oal Flat entrance si trova la deviazione che porta a Hetch Hetchy p, una delle zone meno frequentate di Yosemite. Qui si trova la famosa diga cui John Muir si oppose strenuamente. Il risultato della diga e' un bel lago artificiale che riempie la valle di Hetch Hetchy. Immaginate la Yosemite Valley meta' ricoperta d'acqua ed avrete un'idea di cosa vi aspetti ad Hetch Hetchy. In questa zona c'e' sostanzialmente un solo hike che porta a due cascate. Questo trail e' secondo me tra i migliori del parco e vi permettera' di godere di spendide vedute sul lago incastonato tra le montagne e le cascate della zona (che in primavera sono assolutamente fantastiche).
Se pianificate un itinerario che includa Yosemite, lasciate almeno mezza giornata da dedicare alla Tioga Road p. La strada, che attraversa Yosemite da ovest ad est, è chiusa per la maggior parte dell'anno ma d'estate vale una visita più che accurata. Il tipo di scenario è vario e multiforme. Si passa dalle sequoie giganti del Merced Grove e del Tuolumne Grove alle dure e aspre formazioni di roccia bianca, dai prati colorati di fiori ai verdi alberi costeggianti la strada e alle vedute di montagne innevate. Non lo si può descrivere bene a parole e quindi mi limito a consigliarvi qualche (conosciutissimo) punto per sostare. Il Siesta Lake, l'Olmsted Point, il Tenaya Lake sono da non perdere, ma ogni curva della Tioga merita. Non ho avuto tempo per fermarmi ma l'area di Tuolumne Meadows p mi è sembrata favolosa. Credo ci sia ampia possibilità per trails e passeggiate. La prossima volta che sarò a Yosemite non mancherò di fermarmici per un paio di giorni. Un altro punto che vale una sosta è il Tioga Lake, poco fuori Yosemite dalle acque cristalline e piene di pesci pronti ad abboccare.

Hiking

Entrando la prima volta a Yosemite, si perde un po' l'orientamento. Attraversi l'entrata e già questa è un'emozione. Percorrendo la strada che porta alla valle gli alberi coprono un po' la visuale. Cerchi di scorgere El Capitan, le Yosemite Falls e l'Half Dome ma all'inizio è difficile. Poi, dopo aver parcheggiato la macchina e girato un po' la valle con lo shuttle, tutto ridiventa chiaro. A quel punto ti prende la voglia di esplorare quei posti, di essere più vicino e ti ritrovi, con scarpe da hiking, zaino e scorte d'acqua a qualche trail-head.

immagine

La salita finale dell'Half Dome

Half Dome (16 miles (from the Valley), 10-12h, roundtrip, elevation gain: 4800 feet) p
Profile Map - 3D Map

L'Half Dome e' IL simbolo di Yosemite e conquistare la vetta di questo monolite di granito e' una esperienza indimenticabile. L'Half Dome e' raggiungibile in diversi modi. Il piu' comune consiste nel partire dalla Yosemite Valley, seguire il trail (descritto piu' sotto) che porta in cima alle Nevada Falls e poi proseguire per altre 3.7 miglia per arrivare in cima. Questo e' un hike da 16 miglia round trip e quasi 3.600 feet di elevation gain e dovrebbe essere affrontato solo da persone in eccellenti condizioni fisiche.
Noi abbiamo preferito prendere una strada un po' piu' lunga ma con meno elevation gain e dividere l'hike in due giorni, fermandoci al campeggio della Little Yosemite Valley.
Il percorso che abbiamo scelto parte da Glacier Point e segue il Panorama Trail (descritto piu' sotto). Il sentiero che porta alle Nevada Falls alterna tratti in discesa a tratti in salita ma nel compresso non pone troppi problemi. Una volta in cima alle Nevada Falls ci siamo fermati a mangiare e bere godendoci lo spettacolo di queste cascate in piena. Da li' si prosegue per mezzo miglio lungo un trail piuttosto pianeggiante fino ad arrivare alla Little Yosemite Valley. Questo campeggio non offre moltissimo ma essendo i permessi contati, almeno non c'e' troppa gente e ci si puo' godere il silenzio della backcontry di Yosemite in relativa pace.
Il secondo giorno siamo partiti all'alba percorrendo le ultime 3.2 miglia del trail. Qui l'elevation gain si fa sentire parecchio. Il primo tratto passa per una foresta e non offre molto sotto il profilo delle vedute. Ma una volta arrivati alla base dell'Half Dome l'adrenalina comincia a farsi sentire, la stanchezza scompare e fermarsi diventa impossibile. Prima di arrivare ai famosi "cables" (la sferrata che porta in cima all'Half Dome) bisogna completare quello che, secondo me, e' il tratto piu' duro di tutto l'hike. Si tratta di una salita con elevatissimo elevation gain, camminando su dei gradini (o gradoni, dovrei dire) scavati nel granito, la cui altezza irregolare e scarsa trazione rendono ogni passo un'avventura. Superato questo tratto siamo finalmente ai "cables". Mentra ci si avvicina la prospettiva inganna parecchio facendo sembrare la sferrata praticamente verticale. La prospettiva non cambia poi molto una volta giunti alla base della sferrata ma almeno la salita sembra possibile.
L'ultimissimo tratto e' duro ma breve ed una volta in cima la sensazione di appagamento e' totale. Essere finalmente in cima a quel monolite che spunta un po' ovunque mentre visitate Yosemite e' fantastico. Il panorama e' magnifico e potrete spaziare con lo sguardo letteralmente a 360 gradi. Cercate di arrivare in cima all'Half Dome molto presto la mattina perche' godersi questo spettacolo in solitudine e' tutta'altra cosa che condividerlo con con le cantinaia di persone che, ogni giorno, cercano di conquistare questa vetta.

Vernall Fall e Nevada Fall (6-7 miles, 5-6h, loop, elevation gain: 2000 feet) p
Profile Map - 3D Map
Questo è stato il mio primo hike a Yosemite. E' piuttosto faticoso ma vale tutto lo sforzo che richiede. Si parte da Happy Isles e si sale dolcemente fino ad arrivare alla vista delle Vernall Fall. Il tratto seguente è veramente fantastico. Si sale lungo il Mist Trail fino alla base della cascata mentre il vento, trasportando una nube di gocce d'acqua, crea arcobaleni e bagna la verde erba che fiancheggia il sentiero. Una salita più dura porta infine fino alla sommità della cascata dove potrete ammirare un bel panorama e fermarvi a riposare in prossimità della bellissima Emerald Pool. Molta gente si ferma qui. Ma vale la pena continuare. Il tratto seguente è sicuramente il più impegnativo di tutto il trail. Ci si inerpica non senza fatica fino alla sommità della Nevada Falls. Da qui si ha una vista ancora migliore sia di uno scorcio della valle sia dell'ormai vicinissimo Liberty Cap. A questo punto, finalmente, si comincia la discesa. Lungo questa parte del sentiero si godono le migliori viste della Nevada Fall. Io ho scelto di tornare a valle seguendo quasi tutto il John Muir Trail ma questa parte del giro è certamente la meno spettacolare. Potrebbe valer la pena di deviare verso le Vernall Fall e completare il semi-loop percorrendo al contrario il Mist Trail.

Yosemite Falls (7.6 miles, 5-6h, roundtrip, elevation gain: 2400 feet) p
Profile Map - 3D Map
Le Yosemite Falls sono tra gli spettacoli piu' sublimi che Yosemite possa offrire e se capitate a Yosemite in primavera potrete godervi queste cascate al massimo della portata.
Se ammirarle dalla Yosemite Valley non vi basta, non vi rimane che scendere alla fermata dello shuttle di Camp 4 e imboccare il trail che vi portera' in cima alle cascate. Premetto subito che in nessuna parte di questo trail avrete una vista migliore delle Yosemite Falls di quella che potrete godere, senza fatica, dalla Valley. Ma conquistare la cima delle Yosemite Falls e' una sensazione unica e vi portera' lontano da gran parte delle folle delle Yosemite Valley. Il trail comincia in forte salita, continua in forte salita e si conclude in forte salita. Come avrete capito questo e' un trail duro e va affrontato con congnizione di causa. Dopo circa un miglio arriverete al miglior viewpoint del trail, il Columbia Point. Da qui potrete ammirare le Yosemite Falls e l'Half Dome l'uno accanto all'altro. La salita continua e passa per una zona molto suggestiva in cui enormi pareti di granito liscissimo vi avvolgeranno quasi totalmente. L'ultimo sforzo vi conduce in cima alle cascate. Da qui potrete ammirare lo Yosemite Village dall'alto e riposarvi ascoltanto il rombo delle cascate a poche decine di metri di distanza.
A questo punto in molti tornano indietro ma io vi consiglio uno sforzo extra che vi permettera' di godere quella che, secondo me, e' una tra le vedute piu' belle del parco. Continuate per altro miglio ed arriverete a Yosemite Point p. Qui il panorama e' assolutamente magnifico e, a differenza di altri viewpoints come Glacier Point o Tunnel View, potrete godervi questa vista in totale solitudine. Da qui l'Half Dome sembra vicinissimo e avrete la tangibile sensazione di poter toccare il cielo con un dito.

immagine

Il Tanaya Lake lungo la Tioga Road

Mirror Lake (2.2 miles, 1h, round trip, almost flat) p
Chi non ha mai visto una foto dell'Half Dome riflesso in un laghetto? Bene, se desiderate vedere dal vero questo scorcio, dovrete dirigervi verso il Mirror Lake...ma non d'estate. Il trail non è per nulla impegnativo ma neanche la vista è granché d'estate quando il Mirror Lake è ormai ridotto a ben poca cosa. La cosa migliore successa lungo il tragitto è stata l'avvistamento del mio primo (e unico) orso a Yosemite.
In primavera lo spettacolo e' migliore.

Taft Point and Fissures (2.2 miles, 2h, round-trip, elevation gain: 300 feet) p
Profile Map - 3D Map
A circa 1h di macchina dalla valle c'è una delle mia parti preferite di Yosemite: Glacier Point. Da qui si gode una favolosa vista della valle con l'Half Dome sullo sfondo e le Vernall e Nevada Falls sulla destra. Tra i vari trail disponibili ho provato quello per Taft Point. Il trail passa attraverso una foresta ombreggiata e piena di fiori di vario genere. La parte più interessante è sicuramente quella finale. Prima si passa vicino alle Fissures, profondi squarci nel granito della larghezza di circa 1m che arrivano fino a valle. Sono piuttosto impressionanti ma è possibile aggirarli a distanza di sicurezza senza correre alcun rischio. Poi si arriva sull'orlo della montagna e da qui la vista di El Capitan è mozzafiato. Su tutto l'orlo della montagna non ci sono ringhiere se non in un punto, ritenuto probabilmente il miglior vista point dell'area. Vale la pena fermarsi un bel po' al Taft Point, sedersi tranquillamente da qualche parte e godersi lo spettacolo della valle vista dall'alto di 7750 feet. Non ve ne pentirete.

immagine

Le Yosemite Falls da Glacier Point

Sentinel Dome (2.2 miles, 2h, round-trip, elevation gain: 370 feet) p
Profile Map - 3D Map
Questo trail parte dallo stesso trailhead del Taft Point Trail ed e' sostanzialmente equivalente in temini di distanza e difficolta'. L'unica differenza e' un po' di elevation gain in piu' che sostanzialmente e' dovuta al tratto finale in cui vi inerpicherete sul Sentinel Dome. Dalla cima del Sentinel Dome il panorama e' superlativo, con l'Half Dome dritto di fronte a voi affiancato da Cloud Rest e altre dozzine di montagne innevate come quelle del Catrhedral Range o del Clark Range.

Panorama Trail (5.2 miles to top of Nevada Falls, 3-4h, one-way, elevation gain: -1,200 feet) p
Profile Map - 3D Map
Questo trail parte da Glacier Point e vi porta fino in cima alle Nevada Falls. Da li' potrete tornare indietro percorrendo altre 5.2 miglia, potrete agganciarvi al John Muir Trail o al Mist Trail e raggiungere la Yosemite Valley o potrete continuare in direzione Half Dome. Il nome di questo trail e' quantomai azzeccato visto e considerato che la quantita' di panorami di cui godrete e' pressoche' illimitato. La cosa piu' interessante e' che il trail tende offre sempre nuove visuali permettendo, ad esempio, di vedere l'Half Dome da prospettive in cui il monolite sembrera' quasi un "full dome". Il trail da Glacier Point alla cima delle Nevada Falls conta un elevation gain globale di -1,200 feet ma alterna tratti in salita a tratti in discesa rendendo questo hike piu' "moderate" che "easy". Secondo me il modo migliore per affrontare questo hike e' di parcheggiare la macchina nella Yosemite Valley, prendere uno shuttle fino a Glacier Point e poi ridiscendere fino alla Valley percorrendo prima il Panorama Trail e poi il Mist Trail (o il John Muir Trail). Lo shuttle non e' gratuito ma questo e' certamente il modo piu' semplice per godere di questo favoloso hikle.

immagine

Il Mist Trail

Sequoie p
Ci sono tre posti a Yosemite in cui potrete vedere Sequoie Giganti. Il piu' famoso e' senz'altro il Mariposa Grove, nella zona di Wawona nella parte sud del parco. Qui troverete il bosco di sequoie piu' grande del parco che per bellezza e maestosita' non ha nulla da invidiare al Congress Trail di Sequoia NP. In questa zona miglia e miglia di trail si intersecano ma la cosa bella e' che lo spettacolo rimane assolutamente di primo livello sia che percorriate mezzo miglio sia che ne percorriate una decina.
Se la vostra visita a Yosemite non prevede un passaggio per la zona sud del parco potrete sempre ammirare delle sequoie giganti in uno dei due boschetti che si trovano lungo la Hwy-120 nella zona nord-ovest del parco. I due boschetti sono il Tuolumne Grove ed il Merced Grove. Ambedue contengono una manciata di sequoie e dovrete percorrere circa due miglia round-trip per vederle. In ambedue i casi l'hike e' in forte discesa nella prima parte fino a raggiungere le sequoie. Tornanto indietro dovrete inerpicarvi per circa 1 miglio con un elevation gain di 500/600 feet.
Se avete tempo e modo, il mio consiglio e' di visitare il Mariposa Grove. Se cio' non fosse possibile, sia il Merced Grove che il Tuolumne Grove sono degli ottimi ripieghi. Il primo ha meno sequoie ma offre piu' solitudine. Il secondo offre qualche sequoia in piu' ma e' anche molto piu' frequentato.

Chilnualna Falls (8.6 miles, 4-5h, round-trip, elevation gain: 2,240 feet) p
Profile Map - 3D Map
Questo e' uno di quei trail relativamente poco noti ma davvero stupendi. Questo hike e' da considerarsi strenuous per lunghezza ed elevation gain. Ma il trail stesso e' veramente speciale con le numerosissime cascate e la parte centrale in cui passere per un bosco che sembra quasi incantato. L'attrazione principale del trail sono i vari salti delle Chilnualna Falls che incontrerete alla fine dell'hike. Ognuna e' speciale e differente dalle altre ed in primavera la portata d'acqua e' impressionate. Vi straconsiglio di fermarvi alla fine del trail sotto una delle cascate per un picnic. Il rombo delle cascate e le gocce d;acqua trasportate dal vento vi ripagheranno dello sforzo fatto.

immagine

Yosemite Point

Wapama Falls (5.4 miles, 3h, round-trip, elevation gain: 400 feet) p
Profile Map - 3D Map
Questa e' stata forse la piu' grossa sorpresa del viaggio del 2006. La zona di Hetch Hetchy e' tra le meno visitate del parco anche per il fatto che offre relativamente poche possibilita' di day hikes. Ma se la stagione e' quella giusta e le cascate sono in piena questo e' tra i migliori hikes di Yosemite.
Il trailhead parte dal parcheggio di Hetch Hetchy e segue le sponde del lago artificiale delle reservoir. Le viste sono stupende anche se la complicita' dell'uomo gioca un ruolo fondamentale. Immaginate la Yosemite Valley semi-riempita d'acqua ed avrete un'idea di cio' che vederete ad Hetch Hetchy. Questo hike e' pianeggiante e in tarda primavera ed estate probabilmente fara' molto caldo (questa e' una zona a bassa altitudine). Ma lo spettacolo delle Wapama Falls in piena e' una cosa indimenticabile. Quando arriverete alle cascate potrete decidere di attraversare il ponticello che porta dall'altro lato. La cosa bella e' che in primavera il ponticello e' quasi totalemnte inondato dalle cascate e per attraversarlo rimarrete inzuppati dalla testa ai piedi. Mamma mia che spettacolo.

Guide

Oltre alle info raccolte in rete e quelle che si trovano su una qualsiasi guida di carattere generico, ho cercato di approfondire un poco la conoscenza di Yosemite acquistando alcune guide ad hoc.
Se dovessi consigliarvi un singolo libro su Yosemite allora non ci sono dubbi che vi consiglierei Yosemite Natinal Park p della Lonely Planet. In questo libro troverete una ottima descrizione di tutte le hikes piu' famose con eccellenti mappe topografiche e un sacco di altre informazioni su alloggi, ristoranti, attivita', ecc…
Se siete alla ricerca di un libro che copra quasi tutte le hikes del parco allora puntate su Hiking Yosemite della Falcon. Questo libro e' una vera inciclopedia di hikes. Le descrizioni sono molto dettagliate e le mappe ottime. Non aspettatevi pero' informazioni su alberghi, ristoranti, ecc…
100 Hikes in Yosemite National Park di Marc Soares e' un altro libro quasi intermente concentrato sull'hiking. Sono ben 100 le hikes illustrate su un po' tutta l'area di Yosemite e dintorni. Le mappe colorate sono chiare e sufficientemente dettagliate. Ci sono inoltre molte foto a colori. E' anche inclusa una breve ma interessante sezione su come fotografare a Yosemite. Io mi ci sono trovato bene considerando la vasta scelta di hikes proposte ed il prezzo (15$) e' davvero contenuto per una guida a colori ben fatta e di un certo spessore.
Un libro molto interessante e di genere abbastanza diverso e' The Photographer's Guide to Yosemite p di Michael Frye. Questo libro descrive in molto semplice e chiaro quali sono imigliori posti per fotografare Yosemite. Per ogni luogo troverete informazioni sulle condizioni di luce nelle varie stagioni e durante l'arco della giornata.
Best Easy Day Hikes Yosemite p (FalconGuide) di Suzanne Swedo è un libricino di dimensioni piuttosto ridotte che illustra in modo conciso ma chiaro alcune hikes piuttosto facili. Mi sembra che quasi tutte le hikes illustrate non superino i 3 miles di lunghezza. Le mappe non sono molto dettagliate ma adeguate allo scopo. Il prezzo contenuto (circa $7) e il tipo di hike trattato ne fa una buona scelta per chi abbia voglia di farsi un'idea di cosa Yosemite offra in termini di hikes a chi voglia camminare un po' senza eccedere in termini di impegno.

Recensione pubblicata la prima volta su free.it.viaggi.usa il 10 Agosto 2003

FAQ

Quanto tempo dovrei dedicare a Yosemite NP? (3 risposte)
Cosa assolutamente non dovrei perdere a Yosemite NP? (4 risposte)
Che meteo c' a Yosemite NP nelle varie stagioni? (2 risposte)
Dove alloggiare per visitare il Yosemite NP? (3 risposte)

Partecipa ed invia la tua risposta!!!

Invia una email a **TOGLI QUESTO**faqs**ELIMINA QUESTO**@travellersonline.net e rispondi alle domande delle FAQ qui sopra. Ricordati di riportare nel titolo della email il nome del Parco Nazionale per il quale stai inviando le risposte. E non dimenticare di inserire il tuo nickname!